Trovata la lettera di Caligiore a Babbo Natale

Trovata la lettera di Caligiore a Babbo Natale

DISCLAIMER: ARTICOLO DI SATIRA

Nei giorni scorsi ci siamo recati a Castel Sindici e nella cassetta della posta di Babbo Natale abbiamo trovato per caso la lettera che il sindaco Roberto Caligiore gli ha scritto.
È una lettera con cui il sindaco si rivolge a Babbo Natale raccontandogli alcuni problemi e invocando il suo supporto per la loro risoluzione.
Di seguito abbiamo trascritto il testo in modo che possiate leggerla.

Lettera a Babbo Natale

Caro Babbo Natale,

sono il sindaco di Ceccano, una città della Ciociaria con tanti problemi economici, sociali e ambientali.

Quest’anno ti scrivo per chiederti di darmi una mano a risolvere alcune delle questioni più spinose della città, che nonostante il mio intervento non accennano a migliorare, in primis il livello di inquinamento atmosferico che ha ormai raggiunto livelli insostenibili e di assoluto pericolo per la salute dei miei cittadini.

Da quando la mia amministrazione si è insediata le abbiamo provate tutte per cercare di ridurre il livello delle polveri sottili, mettendo in campo una serie di importanti azioni:

  1. Rimozione della polvere da tutte le statue della città e anche dalle lapidi
  2. Collocazione di fioriere in plastica in svariati punti della città per la cifra di quasi 8.000 euro nella speranza che le piante assorbissero più quantitativi di Co2
  3. Ordinanza per imporre all’interno degli edifici una temperatura massima di 20 gradi, mentre noi al Comune stiamo con le finestre aperte e i riscaldamenti accesi
  4. Blocco della spazzatrice per la pulizia delle strade con la scusa che solleva le polveri sottili, ma in realtà non c’è la benzina per farla funzionare, chissà che fine avranno fatto quei buoni carburante…
  5. Invio di una lettera a Nicola Zingaretti spiegandogli che non abbiamo le risorse economiche e umane adeguate ad affrontare l’emergenza, anche se forse il problema principale sono le risorse umane che invece abbiamo
  6. Invito ad utilizzare i mezzi pubblici invece delle auto private, ma nessuno però ha ancora capito quale sia il trasporto pubblico, visto che in media un conducente di mezzi pubblici a Ceccano fa 5 biglietti al giorno. Oltretutto ci costa 1 milione di euro l’anno, ma per cosa?

Insomma Babbo Natale, aiutami tu, qui il consigliere con delega all’ambiente non ha presentato un piano emergenziale per affrontare il problema, non abbiamo studiato le reali cause del problema, ma proponiamo interventi a casaccio; inoltre con tutto questo spezzettamento di deleghe che ho dato per accontentare tutti non si capisce mai chi sia responsabile di cosa e come se non bastasse quelli della mia maggioranza si stanno preparando il terreno per le prossime elezioni regionali e cominciano ad accampare pretese e vogliono già fare un rimpasto a soli 6 mesi dall’insediamento. Addirittura ho appreso dai giornali che qualcuno vorrebbe far entrare in maggioranza persone dell’opposizione. Ci sono tutte le premesse per fare peggio del centrosinistra.

Questa è la situazione, io non posso alzare troppo la voce o questi mi tolgono la poltrona da sotto il sedere, già stanno portando avanti importanti azioni di recupero di voti da destra e da sinistra per sopperire a eventuali liste della maggioranza che potrebbero venire meno.
È per tutti questi motivi che ti ho scritto, ho bisogno di un importante aiuto da te, dammi un segnale.

Buone Feste,
Dott. Roberto Caligiore

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *