Comune Ceccano acqua pubblica acea ato 5 Movimento 5 Stelle

Iniziative svolte da Ceccano 5 Stelle

L’attivista è colui che agisce sulla spinta di idee che ritiene giuste per produrre un cambiamento per sé e per gli altri.

Per noi semplici cittadini e non politici in carriera, fare attivismo sul territorio ha sempre significato agire in base a un metodo di lavoro che prevede tre fasi: 1) Analisi del problema; 2) Studio della possibile soluzione; 3) Implementazione della soluzione.
Con questo semplice metodo abbiamo sempre agito privilegiando i fatti sulle parole e producendo, pur non essendo rappresentati in consiglio comunale, risultati apprezzabili e di seguito sintetizzati.

Richiesta al Sindaco Maliziola di prevedere incentivi e sgravi premianti per gli esercizi commerciali che decidono di non installare slot machine, come misura iniziale di contrasto alla ludopatia.
Proposta al Commissario straordinario e al Sindaco Caligiore di adottare la piattaforma gratuita Decoro Urbano WE DU per la segnalazione delle problematiche.
Grazie alla nostra richiesta il Commissario straordinario ha imposto ad Acea un stop di 90 giorni dei distacchi dei contatori. Inoltre per la prima volta nella storia del Comune sono state emesse delle ordinanze di riallaccio.
Con i portavoce regionali e nazionali del M5S ci siamo recati presso l’ex Ospedale S. Maria della Pietà per verificare lo stato dei servizi, rilevando inefficienze prontamente segnalate e risolte. Con l’occasione è stato svolto un sopralluogo presso il cantiere della REMS.
Presentato alla Procura di Frosinone un esposto sulle modalità di gestione di alcuni lavori pubblici a Ceccano, a nostro avviso gravemente irregolari.
Esposizione delle modalità di azione, dei legami e dei personaggi chiave, di un sistema mirato alla cementificazione del territorio per fini affaristici.
Elaborazione e divulgazione di una proposta di gestione pubblica dei rifiuti, ispirata al Rifiuti Zero, con un elevato potenziale di efficienza e notevole riduzione della TARI.

Partecipazione a svariate iniziative di protesta e sensibilizzazione sia in provincia di Frosinone che presso la Regione Lazio con l’assessore Refrigeri
Partecipazione ad assemblee e manifestazioni in difesa dello smantellamento della sanità provinciale ad opera della giunta regionale Zingaretti
Realizzazione di un’analisi sulle dinamiche delle imprese a Ceccano e sull’andamento della disoccupazione, grazie a 53 commercianti che hanno risposto ai nostri questionari e alla Camera di Commercio che ci ha fornito i dati.
A seguito delle violazioni da noi riscontrate durante la campagna elettorale riguardo le operazioni per la presentazione delle liste, abbiamo presentato un esposto alla Procura di Frosinone a seguito del quale la Digos ha accertato i fatti e diversi consiglieri provinciali sono stati rinviati a giudizio.
Effettuate decine di rilevazioni georeferenziate su tutto il territorio del Comune di Ceccano sul livello di inquinamento di radioattività, elettromagnetismo, polveri sottili e amianto.
Per la campagna nazionale del M5S abbiamo allestito un banchetto di raccolta firme in occasione di uno nei nostri eventi. Le firme autenticate da un cancelliere del tribunale, sono state inviate ai referenti regionali del referendum consultivo.
In occasione della visita del Viceministro Nencini abbiamo preparato un sit-in di protesta per comunicare il nostro dissenso verso un personaggio coinvolto in uno scandalo rimborsi al tempo in cui era Europarlamentare e coinvolto in alcune intercettazioni relative alle Grandi Opere che portarono alle dimissioni del Ministro Lupi.
Inviate a tutti i dirigenti scolastici dei complessi didattici ceccanesi delle lettere per mettere al corrente sulla possibilità di accedere ai fondi per l’edilizia scolastica derivanti dall’8×1000, grazie a un emendamento del M5S nazionale.
Molteplici iniziative di informazione sul web e sulla stampa e di pressing sia verso la Polizia municipale che verso l’assessorato alle Politiche Sociali per il rilascio dei nuovi tagliandi europei per gli invalidi.
Analisi dello stato attuale della rete di illuminazione pubblica partendo dall’audit energetico ottenuto dal Comune e arrivando alla formulazione di una proposta di conversione a LED con un piano triennale per l’abbattimento dei consumi e dei costi che gravano sulla TASI.
Decine tra gazebo informativi, agorà con portavoce e incontri di quartiere (pre, durante e post elezioni)
In occasione dell’apertura del fondo di garanzia del MISE, nel quale i parlamentari M5S hanno versato circa 15 milioni di euro di eccedenze dei loro stipendi, abbiamo organizzato un evento con i commercianti per parlargli dell’opportunità e abbiamo fornito assistenza gratuita presso il nostro comitato elettorale.
Abbiamo proposto all’amministrazione Caligiore l’introduzione del baratto amministrativo come modalità di pagamento di una parte delle tasse da parte dei cittadini morosi, in cambio di piccoli lavori di manutenzione. Nessuna risposta dal Sindaco.
Poiché l’area di Fabrateria Vetus presenta molte lacune in termini di sistema fognario, abbiamo presentato una richiesta d’accesso agli atti per vederci chiaro e per capire quante abitazioni e attività commerciali non fossero allacciate alle fognature. Richiesta negata.
Abbiamo invitato Mario Albino Gagliardi, Sindaco di Saracena (CS) per farci raccontare la sua esperienza di ripubblicizzazione del servizio idrico. Gagliardi ci ha dato alcuni consigli utili per avviare lo stesso iter a Ceccano.
Lancio di una serie di iniziative mirate alla sensibilizzazione del problema barriere architettoniche. È stato girato un video che illustra le condizioni di disagio di chi quotidianamente vive la città su una sedia a rotelle. Abbiamo sottoposto dei questionari a 90 commercianti i cui risultati sono stati pubblicati sul nostro sito.
Redazione e distribuzione periodica di una newsletter cartacea che sintetizza tutte le iniziative svolte, i problemi affrontati e i risultati ottenuti nell’ultimo mese.
Segnalazione protocollata presso il Dipartimento Prevenzione dell’ASL di Frosinone riguardante un manufatto in amianto nel centro della città.
Creazione di un dispositivo mobile dotato di sensori per PM10, PM2,5, temperatura e CO2 e rilevazioni sul territorio della città per analizzare in maniera georeferenziata i livelli di inquinamento atmosferico e proporre delle soluzioni.
Raccolte circa 600 firme a supporto della nostra proposta di ripubblicizzazione del servizio idrico sul modello del Comune di Saracena, creando un sub-ATO, affidando il servizio a un’azienda speciale e bypassando l’assemblea dei sindaci dell’ATO 5.
Abbiamo preso parte all’iniziativa VeleniTour in Ciociaria, viaggiano in autobus con attivisti e portavoce M5S tra le aree più inquinate del nostro territorio toccando Anagni, Frosinone, Ceccano e Ceprano. Nella tappa di Ceccano si è svolta una mini agorà con interventi degli attivisti locali, il portavoce alla Camera Salvatore Micillo, l’europarlamentare Castaldo e diversi consiglieri regionali
Conduzione della campagna referendaria per il SI al referendum sulle trivelle con diverse azioni sul territorio.
Iniziative informative sul territorio con gazebo, manifesti e volantinaggio per dire NO alla riferoma costituzionale del governo Renzi.
Condividi