Abbattiamo le barriere per una Ceccano a ruota libera!

Abbattiamo le barriere architettoniche per una Ceccano a ruota libera!

Il lavoro del Movimento Ceccano 5 Stelle sul tema dell’abbattimento delle barriere architettoniche, che ha preso il via dal Tavolo di Lavoro Politiche Sociali, prosegue questa settimana con l’evento organizzato sui Social Network “Abbattiamo le barriere per una Ceccano a ruota libera!”. Dal 2 all’8 dicembre i cittadini sono invitati a scaricare l’APP gratuita “Liberi di muoversi” e segnalare la presenza (o l’assenza) di barriere architettoniche nel Comune. Si può poi postare la medesima foto sulla pagina Facebook dedicata all’evento con una breve descrizione del luogo scelto specificando se è totalmente accessibile, accessibile in parte o non accessibile.

Questo genere di iniziative è molto importante perché mappare il territorio permette ad un disabile motorio di conoscere l’accessibilità delle zone dove vive e sapere subito se in un determinato luogo può avere, oppure no, facilità di accesso: un primo aiuto concreto che ciascun cittadino può attuare facilmente usando il proprio cellulare o PC. Le forme di disabilità sono un mondo vario e complesso e rendere una città a misura di tutti, naturalmente, non può limitarsi ai bisogni dei soli cittadini in sedia a rotelle. Ma da qualche parte bisogna pur iniziare e allora possiamo cominciare dalle “piccole” cose: abbattere le barriere architettoniche facilita la vita delle persone con disabilità motorie, ma anche di mamme con passeggini e di anziani che quotidianamente trovano ostacoli strutturali in marciapiedi sconnessi, scivoli inesistenti e gradini troppo alti.

La chiusura dell’evento martedì 8 Dicembre.

Appuntamento presso il gazebo informativo situato nel Piazzale del Cimitero nell’ambito dell’annuale Fiera dell’Immacolata, per vedere insieme le segnalazioni inviate e discutere alcune proposte da presentare all’Amministrazione Comunale, affinché anche le istituzioni facciano la propria parte per rendere Ceccano una città per tutti.

Per avere maggiori informazioni sulla campagna “Ceccano a ruota libera”, che ha visto gli attivisti impegnati nella realizzazione di un video e nella somministrazione di questionari, si può visitare il sito dedicato.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *